Appel à communications / Call for papers : « La polizia delle strade e delle acque navigabili” / “Policing roads and navigable waters” (deadline 10.09.2014)

Tiré du site Cepoc,

La polizia delle strade e delle acque navigabili: dalla sicurezza alla regolazione del traffico

Seminario di studi

Abbiategrasso (Milano) 28/29 novembre 2014

Proseguendo nella ormai consolidata tradizione di agili incontri seminariali di discussione su tematiche relative alla polizia e al controllo del territorio (per gli incontri sin qui svolti e la relativa pubblicazione di atti cfr. le sezioni Convegni e Collana di questo sito) si intende quest’anno affrontare l’argomento “La polizia delle strade e delle acque navigabili: dalla sicurezza alla regolazione del traffico”.

Strade e acque navigabili (vengono qui compresi fiumi, canali, bacini lacustri e coste marine) da sempre sono stati oggetto di studio. Nello specifico sono numerosi gli studi che si sono soffermati sull’aspetto del pericolo e della ricerca di sicurezza che accompagna il momento del viaggio. Da sempre, infatti, il viaggio ha rappresentato per passeggeri e mercanti il momento del rischio. Non è un caso che le normative di porto d’armi aprissero con frequenza spazi d’eccezione per chi dovesse intraprendere un viaggio, come pure ammettessero che un vetturino potesse ricoverare un’arma a cassetta. I passaporti contenevano formule concessive, quali viaggiare con “armi e bagagli” e simili. Al di fuori delle città e delle zone portuali, luoghi per eccellenza del controllo di polizia, gli interventi per la sicurezza si volgevano immediatamente alle vie di transito, che erano dunque oggetto privilegiato delle politiche per il controllo del territorio.

L’incontro resta dunque aperto ad approfondimenti su questi temi, relativamente ai quali se molto si è scritto, altrettanto resta però da dire, soprattutto se ci si volge a studiare quali fossero gli strumenti, gli apparati e le normative messi in campo per proteggere i viaggiatori e per rendere più sicuri i tragitti.

Acque e strade si prestano peraltro anche a un altro tipo di riflessione che abbia per oggetto la loro polizia. Faccio riferimento alla polizia del traffico, cioè a norme, forme e attività di controllo volte a regolare e disciplinare il movimento di uomini e mezzi. Ciò che ci è oggi assolutamente famigliare, tant’è che nel nostro immaginario di persone del XX e XXI secolo le polizie urbane sono in primo luogo intese come guardie del traffico, non è per contro preoccupazione assente in epoche a noi anteriori. Normative su questo oggetto erano presenti nell’età moderna, e certo anche in età medievale.

Su questo in particolare si intende aprire uno spazio importante di discussione, fatto di ricerche di prima mano, che consentano di fissare alcuni punti di riferimento su un tema sin qui piuttosto trascurato.

Com’è consuetudine di questi incontri, si accetteranno contributi che spazino dall’età medievale alla contemporaneità.

L’incontro si articolerà in una prima giornata di relazioni (venerdì 28), mentre l’intera sessione del secondo giorno (mattina del 29) sarà dedicata alla libera discussione tra tutti i partecipanti all’incontro. In conformità con quanto sempre praticato in questi seminari, la scelta della lingua in cui parlare sarà libera.

La sede dell’incontro sarà il convento dell’Annunciata di Abbiategrasso (comune a poca distanza da Milano, facilmente raggiungibile), ove i partecipanti troveranno anche alloggio. L’organizzazione si farà carico di tutte le spese del soggiorno, mentre potrà farsi carico delle spese di viaggio solo in casi particolari.

Il termine ultimo per la presentazione dei papers è il 10 settembre 2014.

Per qualsiasi ulteriore chiarimento e per l’invio dei papers si prega di scrivere a:

livio.antonielli@unimi.it

 

Policing roads and navigable waters: from security to traffic regulation

As a new stage in our well rooted tradition of short seminaries, discussing  the various subjects relating to the police and the control of the territory (the list of the previous meetings may be found on Convegni and Collana sections of Cepoc website), this year we intend to study the theme “Policing roads and navigable waters: from security to traffic regulation”.

 

Roads and navigable waters (rivers, canals, lakes and sea coasts) have always been an object of study. Numerous studies have focused on the aspect of danger and safety during the time of travel. In fact, the journey has always been a time of risk for passengers and merchants. It is no coincidence, though, that gun licenses were frequently endowed to travelers as well as to coachmen; moreover, the passports contained concessions like the privilege to travel with “the weapons and baggages”. Regions outside of the cities and the ports, areas of police control par excellence, security measures were focused on roads, which were a quintessential target for territorial control policies.

In any case, the seminar is open to further exploration, beyond what is already known, with particular reference to the study of regulations, tools and apparatus put in place to protect travelers and secure routes.

Furthermore, navigable waters and roads lends themselves to a different topic: I refer to the traffic police, that is, rules, forms and control activities aimed at regulating and governing the movement of people and vehicles. Road policing units are now absolutely familiar, to the extent that in our present imagination urban police forces are primarily intended as traffic cops. Such a concern was nonetheless present in ancient times: traffic regulations existed in the early modern era, and, certainly, in the Middle Ages.

Particularly on this topic the seminar intends to open an important area of discussion, based on primary research, possibly setting some reference points on a subject hitherto rather neglected.

As usual in these meetings, contributions from the Middle Ages to contemporary times are welcome.

The meeting will be divided into two days: the first day (Friday 28th) will be occupied by relations, whereas the whole session of the second day (morning, Saturday 29th) will be entirely dedicated to the free discussion among all the participants to the encounter. Speakers and discussants can speak their own language.

The meeting will take place at the “Convento dell’Annunciata” in Abbiategrasso (municipality not far from Milan and easily accessible by train) where attendees will also find accommodation. The organization will bear all the costs of living, and will bear the cost of travel only in special cases.

The deadline for submission of papers is September 10th, 2014.
 
For any further information and to send the papers please write to: livio.antonielli@unimi.it

Laisser un commentaire

Votre adresse de messagerie ne sera pas publiée. Les champs obligatoires sont indiqués avec *

Ce site utilise Akismet pour réduire les indésirables. En savoir plus sur comment les données de vos commentaires sont utilisées.